FONDO POVERTA’

FONDO PER LA LOTTA ALLA POVERTA’ E ALL’ESCLUSIONE SOCIALE

La Legge di Stabilità 2016 (Legge 208/2015, art. 1 c. 386) istituisce presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali il Fondo per la lotta alla povertà e all’esclusione sociale, al fine di garantire l’attuazione di un Piano nazionale per la lotta alla povertà e all’esclusione sociale e finanziare l’avvio su tutto  il  territorio  nazionale  di  una  misura  di contrasto alla povertà.
Al Fondo sono inizialmente assegnate risorse per 600 milioni di euro per l’anno 2016 e di un miliardo di euro a decorrere dall’anno 2017, destinate all’attuazione del SIA – Sostegno per l’inclusione attiva, avviato con Decreto interministeriale del 26 maggio 2016. Nel 2017 la Legge di Bilancio (Legge n. 232/2016, art. 1 c. 238) incrementa il Fondo di ulteriori 150 milioni di euro, e lo stabilizza, a 1.150 milioni di euro.
Dal 1 gennaio 2018, con la Legge delega di contrasto alla povertà 33/2017 e il relativo Decreto attuativo 147/2017 (cd. Decreto ReI), si introduce, in progressiva sostituzione del SIA, il Reddito di Inclusione (ReI). Si tratta di una misura unica a livello nazionale di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale a carattere universale, condizionata alla prova dei mezzi e all’adesione ad un progetto personalizzato di attivazione sociale e lavorativa. Espandi

RISORSE

TUTTI I DECRETI DI RIPARTO

DOCUMENTI E LINK UTILI:

Ultimo aggiornamento al 23 ottobre 2018

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Se non acconsenti all’utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy.